28 aprile 2005

Jonathan Plateroti

Leggo dalla Placida Signora:
Il blogmondo è decisamente un mondo reale.

Magari di noi conosciamo solo i nick, solo le parole scritte, ma la "conoscenza" c'è davvero; diventa abitudine incontrarsi e chiacchierare nei commenti, come se ci si incontrasse ogni giorno per strada, nei negozi, a scuola, in ufficio...

Ed è un vero dolore quando una mattina, all'improvviso, leggi un post così...

Ciao Mullmuzzler; spero ci sia tanta musica dove sei ora.
Il post citato dalla Placida Signora conteneva un articolo di cronaca tratto dal "Secolo XIX":

Ambulanza contro scooter, un morto

Tragico incidente a Genova. Il mezzo sanitario è passato con il rosso e le sirene accese. Il ragazzo aveva 21 anni. La Croce Verde rispondeva a un codice giallo.

Genova. Un'ambulanza della Croce Verde che rispondeva a un codice giallo (ovvero a un'emergenza grave ma non a rischio di vita), si è scontrata con uno scooterista che è morto nell'impatto. L'incidente è avvenuto ieri sera poco dopo le 19 all'incrocio fra via Gramsci e via delle Fontane. A perdere la vita Jonathan Plateroti, ventun anni, di Sampierdarena. Sul posto è intervenuta una seconda ambulanza per soccorrere il giovane, ma non c'è stato nulla da fare. Secondo le prime ricostruzioni l'ambulanza, che è passata con il semaforo rosso, aveva la sirena inserita. Stava intervenendo per soccorrere una donna incinta colta da un malore in una farmacia.

Scriveva nel suo blog Mullmuzzler (nick di Jonathan Plateroti) il 18 Aprile 2005:

Il verme Brigante aveva la caratteristica di vivere tra i libri e mangiare le pagine conclusive.
Un bel giorno Antonio, prese dalla Biblioteca "20000 leghe sotto i mari". Il libro incompleto lo fece andare su tutte le furie tanto che gli venne un infarto e morì.

Il verme Brigante ereditò tutto e visse felice e contento. La storia ci insegna che si può morire per una storia finita male.

Addio Jonathan Plateroti!

1 commento:

Laura756 ha detto...

Non lo conoscevo. Lo conoscerò dal suo blog. Notizie cosi' mi spezzano il cuore.